Ferrero Hco

Un'intera filiera in un unico gruppo

Nata ad inizio 2015, Ferrero Hazelnut Company raggruppa sotto un’unica struttura tutta la filiera della nocciola: la coltivazione delle aziende agricole Ferrero, lo sviluppo della coltivazione del nocciolo presso gli agricoltori, la ricerca e sviluppo agronomico, il sourcing, la trasformazione industriale, e la vendita di prodotti e semilavorati a base nocciola.
Ferrero Hazelnut Company ha la mission di sviluppare su scala globale il settore corilicolo, ponendosi come attore di riferimento per l' innovazione, le buone pratiche agricole e la sostenibilità territoriale.

Storia

L'origine di un'intuizione

In langa, la coltura della nocciola si sviluppa negli anni 30, con le prime richieste dei pasticceri torinesi che avevano cominciato a produrre il gianduiotto, ma esplose soltanto nel dopoguerra.
Nessuno ha finora intuito le potenzialità della nocciola. Ce n'è abbastanza e di ottima qualità.
Pochi mesi dopo la fine del conflitto, Pietro Ferrero realizza la Pasta Gianduja o Giandujot, un "companatico dolce" da usare non solo al posto del cioccolato, ma anche a quello del salame o del formaggio.
Pietro Ferrero acquista così un noccioleto per farne una sorta di azienda-pilota, dove, a sue spese, si studia lo sfruttamento ottimale della nocciola per poi mettere in grado gli agricoltori di fare altrettanto.
Il Gruppo Ferrero ha continuato a rafforzare la propria presenza nel mercato delle nocciole, per garantire e migliorare la qualità di una materia prima fondamentale ed assicurare un gusto unico a prodotti quali Nutella, Ferrero Rocher e Kinder Bueno. Nel corso del 2015, il Gruppo ha completato l’acquisizione della turca Oltan Group e dell'italiana Stelliferi Group, due tra i più grandi commercianti di nocciole al mondo.

Attività

Un percorso di integrazione della filiera della nocciola

 Le attività di Ferrero Hazelnut Company sono:

  • Land acquisition, aziende agricole Ferrero e outgrowing: L’attività di queste tre aree funzionali è fortemente integrata: attualmente operano tutte con l’obiettivo di espandere su scala globale la coltivazione del nocciolo.
  • Ricerca e innovazione in agricoltura: un team di agronomi è dedicato alle sperimentazioni e alla ricerca in campo, con strumenti e tecniche tra le più avanzate
  • Processing, Improvement e Industrial Quality: Il processo di ricerca e sviluppo (R&D) in HCo è composto da due anime, indipendenti ma allo stesso tempo complementari. La prima consiste nella parte agronomica, già illustrata in precedenza; la seconda è quella focalizzata sulle fasi di processing e trasformazione della nocciola.
  • Global Trading: Procurement e B2B Sales & Marketing: HCo è uno dei principali fornitori del mercato corilicolo mondiale In questo scenario, tutti i clienti, tra cui il Gruppo Ferrero, possono beneficiare degli investimenti fatti da HCo nella ricerca agricola, nell’individuazione di nuove aree di sviluppo, nel miglioramento della qualità e nei programmi per assicurare la sostenibilità delle produzioni.

Volti

Non solo numeri, ma persone.

HCo opera nell'intera catena del valore della nocciola coinvolgendo sempre più dipendenti, persone, volti.

+ di 3.000 persone collaborano con Ferrero Hco
6 aziende agricole Ferrero in giro per il mondo (Cile, Argentina, Georgia, Sud Africa, Australia e Serbia)
8 impianti di trasformazione (5 in Turchia, 2 in Italia e 1 in Cile)
5 unità commerciali (Lussemburgo, Italia, Turchia, Francia e Regno Unito)
+ di 150 MLN di compagnie coinvolte
+ di 160.000 t di nocciole prodotte l'anno
di cui 108.000 superano i requisiti qualitativi Ferrero.

Ferrero Hazelnut Company è la prima "compagnia a filiera produttiva integrata", che cura la trasformazione della nocciola dal produttore alla tua tavola.